I primi due artisti ad avere dipinto il Muro in mostra a Berlino per i trent’anni dal 9 Novembre 1989

muro di Berlino,https://www.facebook.com/StreetArtBLN/photos/gm.463296764403079/2316843081734004/?type=3&theater, fonte facebook

A Berlino la mostra di due dei più importanti street-artist del Muro di Berlino: Thierry Noir e Kiddy Citny

Per celebrare i 30 anni dalla caduta del Muro, l’associazione Culture Pop Art di Berlino presenterà i nuovi lavori degli street-artist Thierry Noir e Kiddy Citny. I due artisti sono passati alla storia per essere stati i primi a dipingere il Muro nel 1984 e a ispirare tanti altri artisti a trasformare un simbolo di guerra (fredda) in un’emblema di speranza e libertà. La mostra “Dinosauri della Street Art, 30 anni dalla caduta del Muro” si terrà dal 2 fino al 22 agosto, tutti i giorni dalle 10 alle 21 presso la galleria d’arte Street Art Berlin.

I murales di Noir e Citny, da Berlino nel mondo

«Quando dipingemmo il Muro non immaginavamo che sarebbe caduto così in fretta. Siamo contenti che il nostro lavoro sopravviva e serva come monito per le generazioni future». Così Noir e Citny hanno dichiarato al momento dell’annuncio della prossima mostra berlinese. Negli anni il loro stile inconfondibile è apparso più volte sui pezzi del Muro rimasti in piedi, soprattutto – nel caso di Noir – sull’East Side Gallery.  «La libertà non è eterna, ma va preservata come fosse un piccolo fuoco». Le loro opere non tardarono a farsi riconoscere sulla scena internazionale tanto che oggi parti dei loro murali si trovano di fronte all’edificio delle Nazioni Unite a New York così come in numerosi musei e collezioni private. Purtroppo poco è rimasto a Berlino sia a causa della distruzione quasi completa del Muro che dell’invio, in varie parti del mondo, delle poche altre “stele” salvate dal desiderio di rendere tutto in maceria seguito alla caduta.

Il valore del Muro oggi

Il Muro di Berlino rappresenta oggi forse il più importante artefatto della storia contemporanea. Eretto nel 1961, simbolizzò la divisione politica e ideologica tra USA e Unione Sovietica durante la Guerra Fredda oltre alla colpa della Germania, rea di aver dato inizio alla Seconda guerra mondiale. Negli anni il Muro venne rinforzato e ricostruito più volte in un continuo processo di fortificazione. Mentre ad est il Muro non era avvicinabile, ad ovest – proprio per denigrarne la funzione divisoria nonché trasformarne il grigio in colori vivaci simboli di libertà – dopo i murali di Noir, Chitny e Bouchet, si trasformò nella più grande opera d’arte contemporanea all’aria aperta.

Dinosauri della Street Art – 30 anni dalla caduta del Muro

Dal 2 al 28 agosto

Tutti i giorni dalle 10 alle 21

Vernissage giovedì 1 agosto dalle 18 in poi

Presso Galleria d’arte Street Art Berlin

Postdamer Str. 7, 10783, Berlin

Entrata libera

Evento: Dinosaurier der Street Art, 30 Jahre Mauerfall 

Leggi anche: A Bolzano un’artista ricostruirà il Muro di Berlino ed è polemica 

Leggi anche: Ost-Berlin, l’eccezionale mostra di Berlino a 30 anni dal Muro

Leggi anche: Da Torino a Berlino in Trabant per celebrare 30 anni senza Muro, parte l’avventura di 5 italiani 


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Immagine presa da evento Facebook

Leave a Reply