Berlino, la Corte Costituzionale approva il blocco degli affitti

Porta di Brandeburgo C suesun on pixabay https://pixabay.com/it/photos/porta-di-brandeburgo-berlino-90946/

La Corte Costituzionale tedesca ha approvato in una sentenza il blocco degli affitti

Un proprietario immobiliare berlinese aveva presentato una denuncia nei confronti della legge contro il rincaro degli affitti. La sua istanza è stata però rigettata. Infatti, la Corte ha convalidato la legge in questione che prevede il blocco dell’affitto pattuito in precedenza per cinque anni. La legge è stata oggetto di critiche e perplessità, soprattutto da parte delle agenzie immobiliari. A giugno dell’anno corrente, il senato si era riunito per stilare una lista dei punti chiave per discutere sulla situazione degli affitti nella capitale. La discussione per la sua entrata in vigore definitiva è prevista per metà ottobre.

Una legge che rientra nell’interesse pubblico

L’istanza giudiziaria è arrivata da parte di un proprietario immobiliare della capitale. A suo dire, la legge per il congelamento degli affitti sarebbe incostituzionale: limiterebbe la libertà di contratto e la garanzia di proprietà. Infatti, per il proprietario, questa legge non garantisce l’equità delle parti. Tuttavia, la Corte Costituzionale non è stata della stessa opinione e ha rigettato l’istanza. Nell’ordinanza si sottolinea che l’interesse generale è più importante della singola proprietà: «È nell’interesse pubblico contrastare lo sfollamento di gruppi di popolazione economicamente meno abbienti dai quartieri più richiesti», sono le parole che si possono leggere nel testo dell”ordinanza.

Gli affitti a Berlino

Negli ultimi anni la situazione degli affitti a Berlino è diventata quasi tragica. Infatti la capitale tedesca, dalla sua famosa definizione “povera ma sexy” è passata ad essere centro di una massiccia gentrificazione che ha stravolto il concetto della vita berlinese. Infatti dal 2011 Berlino ha vissuto un aumento degli affitti di oltre il 50%, portando inevitabile anche a un aumento dei costi della vita. Ad oggi, nella capitale tedesca un metro quadro costa all’incirca nove euro.

Leggi anche: Il comune di Berlino blocca il rialzo degli affitti per i prossimi 5 anni. E la città esulta

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Porta di Brandeburgo, © suesun, CC0 on Pixabay

Leave a Reply