La storia della violenza su minori che sta scandalizzando la Germania

Foto di Alexas_Fotos da Pixabay https://pixabay.com/it/photos/bambino-abuso-paura-fermata-1152327/

Gli aberranti abusi avvenuti in un parcheggio per roulotte nella città di Lüdge

La vicenda risale ai primi mesi del 2019, quando la polizia scoprì un orribile caso di pedofilia nella cittadina di Lüdge nel Land della Renania Settentrionale-Vestfalia. Gli inquirenti accusarono due uomini, Andreas V di 56 anni e Mario S di 34 anni, di aver violentato più di 40 bambini e di averli costretti ad avere rapporti sessuali tra di loro. Secondo quanto riportato da The Local gli abusi iniziarono nel 2003. Inoltre i due pedofili avrebbero realizzato filmati delle violenze per poi diffonderli on-line. Il caso aveva da subito scosso l’opinione pubblica tanto da essere considerato il peggior caso di abusi su minori della storia della Germania.

Inizialmente le indagini furono costellate da una serie di problemi

Il caso salì agli onori della cronaca non solo per la gravità dei fatti, ma anche per i fallimenti a cui gli investigatori erano andati incontro durante le indagini. Come riportato da The Local, la polizia aveva ricevuto numerose segnalazioni degli abusi che stavano avvenendo nel parcheggio per roulotte ma, inizialmente, non svolse indagini approfondite. Una volta capita la gravità della situazione, arrestarono i sospettati e raccolsero una gran quantità di prove, tra cui più di un terabyte di filmati. A febbraio 2019, però, tutte le prove, conservate nel deposito della centrale di polizia di Detmold, sparirono misteriosamente. A seguito di questi gravi fatti due agenti del corpo di polizia di Detmol vennero accusati di aver intralciato le indagini.

I progressi nelle indagini sugli abusi del nuovo team di investigatori

A causa di questi scandali Herbert Reul, Ministro degli interni del Land della Renania-Settentrionale Vestfalia, assegnò le indagini a un nuovo team di investigatori. A causa della scomparsa delle prove fisiche, gli inquirenti si sono affidati alle testimonianze dirette dei bambini abusati. Peter Wüller, avvocato di quattro tra le vittime, ha dichiarato che leggere le loro testimonianze «è stata una vera e propria sfida. Ciò che è accaduto a Lüdge va al di là di ogni immaginazione». Inoltre Wüller ha aggiunto che «la scomparsa delle prove ha reso sicuramente problematiche le indagini. Ma i bambini, interrogati pazientemente dagli inquirenti, hanno saputo fornire informazioni molto utili e dettagliate agli investigatori».

Leggi anche: Il misterioso caso dell’uomo ucciso da una metro di Berlino dopo aver accusato un regista hollywoodiano di abusi


Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Foto di Alexas_Fotos da Pixabay

Leave a Reply