Crisi Deutsche Bank, salteranno almeno 18mila posti di lavoro

Deutsche Bank, Carsten Frenzl,https://www.flickr.com/photos/cfaobam/9113407007/in/photolist-eTjAp2-ozmHGB-mF3uLy-3B39jm-23Wjp8B-JwSZfy-9MXaHr-NhyVF-dgk4Kd-m4UCeM-8eSv5p-8W3tfa-NhuML-9fFFfy-agfkro-NhtcN-8ytWQc-7rdLsw-9Ct1Gg-244XtWA-7juLZc-p5UDgE-8yoW1Z-8yBFii-5fsJDD-ovzazS-mS4fv-eTjy98-eqWCbx-5xq686-7rWGBo-eqWDmB-dgk5HY-og7usG-35a49i-8z1uTQ-6qiDJG-eB2PxS-8yXkLg-8yp3hR-5AhC98-dgk1NE-9MdjZe-9MdjQi-9Mdki8-3RmCcT-ddtpES-8z1ttw-eByBgg-ag8W96/, CC 2.0,

La Deutsche Bank ha approvato il più grande piano di ristrutturazione della sua storia: fino a 18,000 dipendenti saranno licenziati

Secondo quanto riportato da Bloomberg, l’Istituto tedesco Deutsche Bank vuole ridurre il proprio personale così da tagliare i costi. In Asia, da Sidney a Mumbai, sarebbe già stato tagliato circa metà dello staff della divisione trading azionario ed è in previsione un’ulteriore riduzione del 25% nel primo mese, per poi procedere ad altri licenziamenti fino alla fine dell’anno. Gli oneri dell’operazione ammontano a 2,8 miliardi solo nel secondo semestre, ed arriveranno a 7,4 miliardi nel 2022. Tuttavia, il board non chiederà un aumento di capitale ai soci, che dovranno però rinunciare ai dividendi per due anni. Ed in Borsa il titolo, che aveva aperto in rialzo, è andato a picco.

La nuova struttura della Deutsche Bank

La Deutsche Bank rinuncerà ad alcuni settori più rischiosi, quali il trading azionario e il reddito fisso, per concentrarsi su altri ambiti come la bank corporate, la consulenza, fusioni ed acquisizioni ed i servizi a famiglie, e apportare importanti investimenti sul digitale. ll Segment Corporate sarà il fulcro dell’Istituto e potrebbe valere più dell’intera banca, ha dichiarato l’amministratore delegato della banca tedesca, Christian Sewing. Si tratta di una profonda ristrutturazione che riporterà la Deutsche Bank ad un modello più classico di banca: «i giorni delle grandi ambizioni» nell’investment banking sono finiti, ha aggiunto Sewing, e ora l’obiettivo è rendere la divisione competitiva e sostenibile in modo redditizio.

I licenziamenti sono già partiti

L’obiettivo è di ridurre i costi di circa 17 miliardi entro il 2022, e questo con il taglio complessivo di 74mila dipendenti. Le prime lettere di licenziamento sono già arrivate in alcuni uffici, tra cui quelli della responsabile della divisione regolatoria Sylvie Matherat e quello delle attività retail Frank Strauss. Due personaggi finora al vertice, che dovranno piegarsi alla decisione della propria Banca.

Leggi anche: Bad Banks, l’avvincente serie tv thriller tedesca sul mondo della finanza


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Deutsche Bank, ©Carsten FrenzlCC BY 2.0.

Leave a Reply