Negli ultimi 12 anni sono emigrati più di tre milioni di italiani, Germania meta preferita. I dati del rapporto Migrantes

 ©JESHOTScom, Aeroporto, CC0

In Italia le discussioni sul problema dell’immigrazione hanno fatto passare in secondo piano la fuga dei nostri connazionali

Negli ultimi tempi il problema dell’immigrazione è, in Italia, al centro di numerosi dibattiti. Il mondo politico italiano discute su come risolvere il “problema immigrati” spesso usando toni forti e proponendo soluzioni aggressive. Ma i nostri politici sembrano non essersi resi conto che, al contrario, uno dei più gravi problemi del nostro Paese, è l’emigrazione. Un numero sempre più alto di nostri connazionali, soprattutto sotto i 34 anni, decidono di lasciare l’Italia per cercare lavoro in paesi che possono offrire qualche opportunità in più. Secondo gli ultimi dati Istat, il tasso di disoccupazione degli under 25 ha raggiunto la drammatica percentuale del 32,5%, peggio di noi solo la Spagna (34,9%) e la Grecia con il 36,8%.

La Germania attira i nostri giovani grazie al tasso di disoccupazione più basso in Europa

Secondo il rapporto, gli iscritti all’Aire – l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero – che dal 2006 al 2018 sono emigrati dall’Italia sono aumentati del 64,7%, superando i 5 milioni di iscritti. Un terzo di essi ha un’età compresa tra i 18 e i 34 anni e circa 2.500.000 risiedono in un paese dell’Unione Europea. Bisogna comunque tenere presente che molti italiani emigrati nei paesi europei non si iscrivono all’Aire. Secondo il rapporto, nel periodo tra gennaio e dicembre 2017, il paese europeo più gettonato dagli emigrati italiani è stata la Germania, complice anche un tasso di disoccupazione giovanile al 6,2%, il più basso nell’UE. Circa 20.000 nostri connazionali hanno scelto di trasferirsi qui, distanziando di molto la Francia (circa 18.000 emigrati) e il Regno Unito con quasi 13.000 arrivi.

La percentuale di emigrati più alti proviene dalla Sicilia

I giovani siciliani sono tra i primi in Italia a decidere di lasciare la loro isola per trasferirsi al Nord o addirittura lasciare il Bel Paese per uno stato estero, soprattutto la Germania. Si calcola che ogni anno circa 20.000 siciliani, di un’età compresa tra i 20 e i 40 anni, decidono di abbandonare la loro terra. Nel 2017 solo da Palermo sono emigrate 10.000 persone. Il tasso di disoccupazione in Sicilia ha raggiunto una cifra preoccupante, arrivando al 22%. La provincia di Agrigento detiene il triste record degli emigrati, con ben 149.000 giovani scappati dalla città della valle dei Templi. Al secondo posto Palermo con oltre 110.000 emigrati, seguita da Catania. Secondo il rapporto Migrantes, i siciliani residenti all’estero sono poco meno di 750.000, il che la rende la prima regione in Italia.

Leggi anche Nel 2017 sono emigrati 250mila italiani, più del 30% ha la laurea

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply