Emirates ha inaugurato il primo aereo senza finestrini in prima classe

Emirates ha inaugurato un aereo in cui la prima classe è senza finestrini

Si tratta del Boeing 777-300ER di Emirates, un aereo in cui la prima classe è dotata solamente di finestrini “virtuali”, ossia monitor sui quali viene trasmesso in tempo reale il paesaggio esterno, filmato attraverso fotocamere in fibra ottica. Il presidente della compagnia aerea, Tim Clark, ha dichiarato che le immagini così trasmesse sono di una qualità talmente alta da risultare migliori rispetto a ciò che normalmente si osserva a occhio nudo dal finestrino. L’idea della compagnia è di utilizzare la stessa tecnologia su ogni aereo e arrivare, un giorno, ad eliminare del tutto i finestrini così come li conosciamo.

Prima classe senza finestrini

Nei posti di prima classe del Boeing 777-300ER di Emirates guardare fuori dal finestrino è quindi solo un’illusione: i passeggeri possono osservare il paesaggio esterno solo attraverso dei monitor su cui vengono trasmesse in tempo reale le immagini registrate da alcune videocamere in fibra ottica rivolte all’esterno dell’aereo. È quindi possibile guardare “fuori dal finestrino” solo indirettamente, in maniera virtuale. La compagnia ha dichiarato di voler, in futuro, utilizzare lo stesso sistema su tutti i propri aerei e non solo in prima classe. Sembra infatti che ne deriverebbero una serie di vantaggi.

© Emirates

 

Pro e contro di un progetto innovativo

Questo tipo di aereo porterebbe allo stesso tempo vantaggi e svantaggi. Sarebbe innanzitutto più leggero. Di conseguenza volerebbe più velocemente e ad altezze più elevate, oltre al fatto che consumerebbe meno carburante. Tuttavia, immaginando un aereo di questo tipo, viene subito da chiedersi quali siano le conseguenze in termini di sicurezza: si dovrebbe consentire agli assistenti di volo di osservare direttamente l’ambiente esterno, nell’eventualità di un’emergenza. Ma l’Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA) rassicura: questo sistema non avrebbe alcuna ripercussione sulla sicurezza in volo. Un altro aspetto importante da considerare è però quello legato alla percezione che i passeggeri avrebbero di un aereo senza finestrini: una tecnologia di questo tipo potrebbe significare, per molte persone, maggiore ansia o addirittura problemi di claustrofobia, specialmente sui voli di lunga durata.

© Emirates

 

Leggi anche: 19 ore di aereo: è stato inaugurato il volo più lungo del mondo


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK


Immagine di copertina: © Photo by Felix on Unsplash

Leave a Reply