Anmeldung, Kindergeld, Disoccupazione: a Berlino il servizio in italiano per superare la burocrazia tedesca

pixabay https://pixabay.com/it/cercatori-di-lavoro-registrazione-1373227/

Ecco come usufruire di alcuni servizi di assistenza burocratica ed accompagnamento personale in italiano presso gli uffici berlinesi competenti.

Un servizio di accompagnamento e assistenza  per sbrigare alcune delle pratiche burocratiche più frequentemente affrontate dagli italiani che vivono o stanno per trasferirsi a Berlino: è quanto si può fare contattando Burocrazia a Berlino, un servizio affiliato a Berlin Italian Communication e Berlino Magazine. Il prezzo varia dal monte ore speso sulla questione. Si può sempre chiedere un preventivo che dia un’idea delle ore necessarie a risolvere il caso.

Per contattare il servizio in oggetto scrivete a burocraziaaberlino@gmail.com .

Burocrazia tedesca: i temi su cui si offre assistenza in italiano

Anmeldung – Registrazione del proprio domicilio al municipio

Una volta a Berlino e dopo essere riusciti a trovare un alloggio con contratto è necessario fare l’Anmeldung. Si tratta della procedura di registrazione del nuovo domicilio. Lo si fa attraverso l’ufficio del Bürgeramt.  Una volta ottenuto si entra in possesso del  Meldebescheinigung, documento che testimonia il vostro domicilio a Berlino. Grazie a questo si potranno completare altre operazioni burocratiche. Prime fra tutte ottenere l’Identifikationsnummer, necessario per un contratto di lavoro.

Apertura conto in banca

L’apertura di un conto in banca tedesco è una procedura fondamentale per molti lavori in Germania. Il conto italiano infatti non viene sempre considerato “valido” sia per l’accredito dello stipendio che per il pagamento di affitto e bollette, l’ eventuale contributo di disoccupazione e altro ancora.

Assicurazione sanitaria

Nel momento in cui si è assunti con un contratto di lavoro è necessario stipulare un’assicurazione sanitaria. E’ possibile effettuare questa operazione sia tramite assicurazioni statali che private a seconda della scelta che si ha intenzione di fare. Per svolgere questo tipo di pratica basta recarsi presso uno degli uffici dell’assicurazione sanitaria prescelta.

Elterngeld – Maternità- Paternità

In seguito alla nascita di un figlio in Germania è possibile fare richiesta di congedo parentale. Questo permette ai genitori di prendersi cura ed educare i propri figli. L’assegno parentale può essere ottenuto nei primi 14 mesi di vita del bambino. Normalmente ammonta ad un importo mensile a seconda del reddito precedente di cui si disponeva. Vi è un modulo da compilare in tutte le sue forme per poterne fare richiesta.

Kindergeld

Il Kindergeld rappresenta un contributo che lo stato tedesco fornisce a tutte le famiglie con uno o più figli. L’assegno per figlio viene corrisposto alla persona a cui è affidato il bambino. L’importo varia in maniera crescente in base al numero dei figli. E’ possibile fare richiesta di Kindergeld attraverso un modulo dell’Agenzia Federale per il Lavoro.

Kita-Gutschein – Richiesta buono per asilo nido

Il Kita- Gutschein è un buono che permette al proprio figlio di frequentare l’asilo nido. Prima di poterlo registrare presso un asilo con convenzione statale è necessario ottenere il voucher. In seguito è possibile riservare un posto in una struttura a scelta ed essere messi in lista d’attesa. La domanda per il Kita – Gutschein deve essere presentata almeno 9 mesi prima dell’ingresso in asilo. L’ufficio competente in materia è lo Jugendamt.

Arbeitslosengeld- Richiesta di disoccupazione (Agentur für die Arbeit e Job Center)

Nel caso in cui si perda il lavoro vi è la possibilità di fare immediatamente richiesta di disoccupazione. Se invece ci si sta avvicinando alla scadenza di un contratto che probabilmente non continuerà, il consiglio è di fare la richiesta tre mesi prima della scadenza del rapporto per non rischiare di perdere l’eventuale sussidio nelle prime settimane di disoccupazione. In entrambi i casi la procedura presenta dei piccoli passi da seguire per poter ottenere un contributo durante il tempo in cui ci si dedica a trovare un altro impiego lavorativo. E’ necessario essere stati assunti con un contratto in cui era prevista l’assicurazione sanitaria. Aver versato dei contributi di disoccupazione per un periodo di almeno 12 mesi negli ultimi 2 anni. E’ consigliato comunicare la propria situazione 3 giorni dopo la fine del rapporto lavorativo o appena si è ricevuta la lettera di licenziamento. Il periodo massimo entro il quale dare comunicazione è stabilito entro 3 mesi. In seguito sarà richiesta la compilazione del modulo di richiesta di disoccupazione. E’ necessario registrarsi come disoccupati presso l’Agenzia Federale del Lavoro del quartiere in cui si è domiciliati.

Steuernummer

È una sorta di numero di partita iva per lavorare da freelance, a prescindere che poi (questo dipende dalla fascia di reddito) le proprie fatture debbano – o meno – avere una maggiorazione dell’Iva (normalmente il 19%, per alcune professioni il 7%, per altre 0) con tutto ciò che ne consegue anche in termini di detrazioni per le spese.

Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Photo: © Pixabay cc0

One Response to “Anmeldung, Kindergeld, Disoccupazione: a Berlino il servizio in italiano per superare la burocrazia tedesca”

  1. Susanna Rossi

    Le notizie sono molto utili, specialmente per chi non è ancora padrone della lingua tedesca.
    Approfitto, forse impropriamente, ( la prego tuttavia di scusarmi perchè non sono riuscita a trovare da nessuna parte l’informazione che desidero) di questo contatto per chiedere quanto sotto:
    Io avrei bisogno di sapere la validità della Rothe Karte per i lavoratori NON DIPENDENTI.
    So che tale documento perde la sua efficacia se, dal momento del rilascio non viene convalidato (dal datore di lavoro) entro tre mesi. Ciò è valido anche per coloro che lavorano in modo autonomo, in tal caso come avviene tale verifica?
    Grazie.
    Susanna

    Rispondi
  2. Francesco

    Una Anmeldung la fai anche col livello A1, perdipiú a Berlino, dove i vari Beamten sono aperti e disponibili a qualche parola di Inglese.
    Se non sapete fare neanche questo, che cazzo venite a fare in Germania?

    Rispondi

Leave a Reply